Navigazione veloce

Circ. 145 – Dopo i fatti di Parigi

“La parola è bersaglio perché, più che nelle istituzioni, è lì che risiede ciò che gli estremisti vogliono colpire”.

“La parola è bersaglio perché, più che nelle istituzioni, 

è lì che risiede ciò che gli estremisti vogliono colpire”.

 

Con queste parole di Roberto Saviano desidero invitare tutti a una riflessione intelligente sui tragici fatti accaduti in questi giorni a Parigi e in altre parti del mondo, con la consapevolezza della difficoltà ad affrontare alcune delle cause all’origine della violenza e dell’intolleranza dell’uomo sull’uomo e con la certezza che, anche in questa circostanza, l’azione educativa della scuola, riuscirà a far comprendere a ognuno di noi il valore della libertà di parola e, nel contempo, la necessità di superare steccati religiosi e culturali alla ricerca di un’autentica convivenza civile. 

La Dirigente Scolastica

Prof.ssa Nicolina Francavilla

Non è possibile inserire commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi