Navigazione veloce

Presentazione delle iniziative relative al Giorno della memoria 2014

L’iniziativa ha la finalità di promuovere uno scambio culturale fra gli studenti, gli insegnanti e i genitori delle scuole della Zona 3, favorendo la riflessione su un tema di particolare rilevanza etico- storica.

Il percorso, che avrà inizio nel dicembre 2013, ha come oggetto il pregiudizio razziale sia nella sua diffusione storica fra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento sia nel contesto attuale.

L’indagine è centrata in modo particolare, ma non esclusivo, sull’antisemitismo e prende spunto dalla giornata commemorativa. La contestualizzazione storica ha come centro il periodo del fascismo e del nazismo ma si attualizza nella riflessione sul presente.

Gli approfondimenti che vengono proposti agli studenti e a coloro che vorranno partecipare riguardano il ruolo e la funzione delle tre scienze – genetica, antropologia e psichiatria- per la costruzione dell’ideologia razziale, in particolare antisemita.

Nella progettazione del percorso si è tenuto conto non solo delle esigenze gnoseologiche degli studenti e della cittadinanza ma anche della difficoltà che i giovani e i meno giovani possono avere per la comprensione del tempo presente, a partire dal presupposto imprescindibile che la storia serva per la vita.

L’iniziativa ha la finalità di promuovere uno scambio culturale fra gli studenti, gli insegnanti e i genitori delle scuole della zona tre, favorendo la riflessione su un tema di particolare rilevanza etico- storica.

La presenza dei genitori è molto gradita in tutte le attività pomeridiane e serali.

Unica eccezione: la mattina del 28 gennaio.

Dicembre 2013, giorno 12 ore 20.45 (presso il Virgilio, piazza Ascoli 2) – non è necessario iscriversi

Presentazione dell’iniziativa “Razze”, conferenza di Gian Antonio Stella (giornalista e scrittore)

Filmati storici tratti dal video Il nome della razza (video di propaganda nazista sulla purezza della razza, sugli ospedali psichiatrici e sul programma “eutanasia”)

Illustrazione del programma da parte dei Presidi dei tre istituti Volta, Virgilio e Maxwell con la partecipazione anche degli Istituti Marignoni e Vespucci 

Gennaio 2014, 23 pomeriggio, giovedì, ore 14.30 ( presso il Virgilio, con iscrizione):

prof. Fabio Levi (Università di Torino, Comitato scientifico CDEC*).

Titolo: Italia 1938-1945: l’ostilità antiebraica, una novità o una conferma?

27 gennaio, pomeriggio, ore 14.30

3 incontri di circa due ore l’uno (gli incontri sono dislocati nelle tre scuole- gli studenti e i genitori si iscrivono e vanno nella scuola all’interno della quale c’ è l’incontro che li interessa)

1. Shoah e letteratura (prof.ssa G. Nisi)

2. Antisemitismo nel cyber spazio, ovvero l’odio razziale ( CDEC- ricercatore S. Gatti )

3. I movimenti neo-fascisti oggi in Italia e in Europa (dott. S. Ferrari, saggista)  

27 gennaio ore 20.00 ( Auditorium nella Biblioteca Valvassori Peroni, v. Valvassori Peroni)- senza iscrizioni

Mostra dal titolo:

Esperienze dell’esclusione: racconti, poesie, suoni e immagini. Premiazione dei lavori migliori realizzati in forme visuali ( foto, dipinti, disegni, microfilm ecc, ) e mediante poesie o racconti.

Spettacolo teatrale Bovisateatro: Sonny boy, regia di G. Monticelli (Dalla tratta degli schiavi alla Shoah: lo spettacolo prende spunto dal romanzo di A. van der Zijl, Sonny boy, Marsilio 2007)

Saranno inoltre proiettati alcuni documentari sulla Shoah.

Concerto (6 musicisti): orchestra con rom (responsabile Caterina Flores)

Una concertista del Teatro alla Scala, un docente del Conservatorio, due studenti italiani, due giovani musicisti Rom. Questo gruppo (fisarmonica viola e quattro violini) è coordinato da Caterina Flores concertista della Scala e porta avanti un lavoro di ricerca e di salvaguardia della tradizione musicale gitana coniugata con quella della nostra tradizione classica. Eseguiranno musiche popolari Rom insieme a brani di Paganini e di Vivaldi.

28 gennaio, mattina, dalle ore 8.30 alle ore 13.00

3 relatori per due incontri ( i due incontri riguardano la prima metà della mattina in una scuola e la seconda metà in un’altra)

La cultura scientifica e la formazione dell’ideologia razzista

1. Prof. Maiocchi, Università Cattolica di Milano (eugenetica negativa e positiva)

Il razzismo in Italia durante il fascismo

2. Prof. N. Paglianti, Università di Padova (antropologia)

Formazione e pratiche della cultura razzista. Uno sguardo antropologico.

3. Dott. De Peri, Psichiatra, Centro clinico di psicoterapia e psichiatria A. Verga, Milano

Essere psichiatri al tempo della Shoah

Nella prima e nella seconda parte della mattinata, alternativamente nelle due aule magne, ci sarà un intervento del dott. Paolo Zanini (Università Statale di Milano) dal titolo:

Stereotipi antiebraici nella vignettistica europea fra fine Ottocento e prima metà del Novecento

(Con visione di slide esemplificative)

N.B.

Ciascun istituto allestirà al suo interno una mostra: i lavori ritenuti migliori (non più di cinque) saranno esposti il giorno 27 (e poi per 15 giorni) nell’Auditorium della Biblioteca Valvassori Peroni.

Alla mostra parteciperanno gli studenti degli Istituti Marignoni e Vespucci, invitati ad assistere anche a tutte le iniziative programmate.

Isabella D’Isola, Giovanni Carosotti, Patrizia Mapelli, Marika Arzenati

*CDEC, Centro di documentazione ebraica contemporanea, Milano

Per le iscrizioni alle iniziative, anche da parte dei genitori:

inviarla via mail al seguente indirizzo:  giovanni @carosotti.it

Non è possibile inserire commenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi